Monete antiche Romane, Italiane e Greche: tutto quello che c’è da sapere

Se sei arrivato fin qui significa che sei interessato al valore delle monete antiche. Nelle prossime righe troverai la risposta a tutti i tuoi dubbi sul reale valore delle monete antiche italiane, romane e greche.

Monete Antiche

Le monete antiche esercitano da sempre un fascino innegabile sui collezionisti. I motivi per cui collezionarle sono svariati: amore per la numismatica, per la storia, o per entrambi i settori, ad esempio. Inoltre per avere una bella collezione non sempre è necessario spendere cifre astronomiche. Ovviamente, maggiore è la rarità (e la quantità) delle monete che si desidera acquistare e maggiore sarà il loro costo.

In Italia i collezionisti tendono a concentrarsi sulle monete antiche romane, italiane o greche. Vedremo tra poco.

 

Il valore delle monete antiche

Come già accennato, il valore delle monete antiche è variabile. Sostanzialmente si parla di valore numismatico: è dato dalla rarità della moneta, dalla sua richiesta di mercato, dal peso dell’oro in essa contenuto e dallo stato di conservazione. Non è sempre detto che una moneta “più antica” valga più di una moneta “meno” antica, anzi. Si può tranquillamente parlare di monete antiche di sei o sette secoli che non valgono nulla – poiché non interessanti a livello di mercato -, e monete più recenti dal valore che può spaziare da svariate centinaia di Euro ad alcune migliaia. La valutazione delle monete antiche, purtroppo – o per furtuna – non è univoca, ma con un po’ di scaltrezza ci si può imbattere agevolmente in delle monete antiche di valore o monete antiche rare!

Monete antiche romane

Le monete romane antiche rappresentano una discreta attrattiva nei confronti dei collezionisti: relativamente semplici da recuperare in Europa, è possibile procurarsi una discreta collezione senza troppa difficoltà. In particolare sarebbe una buona idea procurarsi un catalogo di monete romane, per sapere sempre con precisione con quali esemplari si ha a che fare. Con un po’ di fortuna potreste anche scoprire di avere qualche moneta romana in casa!

 

Monete romane Imperiali

Le monete sulle quali solitamente si investe sono le monete romane imperiali, coniate sotto i vari Imperatori, che oltre ad essere quasi tutte relativamente facili da riconoscere sono di grande interesse e valore storico ed economico poiché si tratta, in prevalenza, di monete romane rare.
Monete antiche romane
Il Denario di Augusto, risalente al 2 a.C. e in circolazione fino al 4 d.C. circa, se in buone condizioni, può valere circa 600 Euro. Presenta sul dritto il capo cinto dal lauro dell’Imperatore Augusto, rivolto verso destra, mentre sul rovescio vi sono Gaio e Lucio Cesare che tengono le mani sui propri scudi.

Monete romane di valore

Monete romane di valore minore, ma ugualmente interessanti, sono alcune tra le monete coniate sotto l’imperatore Aureliano: il cosiddetto Antoniniano, coniato tra il 270 e il 275 d.C. dalla zecca di Roma. Presenta sul dritto il busto dell’Imperatore dotato di corazza, e sul rovescio il Dio Sole che cammina verso sinistra con una mano sollevata, calpestando due prigionieri. Il valore si aggira, attualmente, attorno ai 50 Euro.

Vuoi sapere tutto sulle Monete Romane?
Scopri tutte le informazioni e la quotazione del Sesterzio, delle Monete Imperiali e tutta la Monetazione romana!

Monete antiche italiane: storia e valore

Vi abbiamo già parlato delle Lire di valore, nonostante non si possa ancora parlare di queste ultime come di “monete antiche” nel vero senso del termine. Tuttavia, non sono di certo le uniche monete italiane alle quali vale la pena di prestare attenzione.

Monete antiche italiane

Particolarmente interessanti sia da un punto di vista storico che da un punto di vista economico sono le Lire del Governo Provvisorio della Lombardia, che sul verso recano l’eloquente scritta “Italia Libera Dio Lo Vuole”. Si tratta di monete ovviamente per-unitarie, risalenti al periodo che va dal 23 marzo al 2 agosto del 1848, durante la lotta nei confronti degli “invasori” austriaci. Attualmente il loro valore varia da circa 200 Euro per gli esemplari da 5 Lire in buone condizioni, fino ad arrivare ad oltre 3.000 Euro per gli esemplari da 40 Lire in oro.

Monete greche antiche: storia e valore

Anche le monete greche antiche trasmettono un’inevitabile fascinazione nei confronti di studiosi e collezionisti.
Tra le monete greche antiche di maggior valore figurano quelle del Regno di Macedonia, risalenti al 336 – 323 a.C., dal valore di circa 2.000 Euro se in buone condizioni. Sul dritto presentano la testa della dea Atena dotata di elmo, rivolta verso destra, e sul rivescio una Nike in piedi, con il viso rivolto a sinistra, una lancia nella mano sinistra e una corona nella destra.

Vuoi sapere tutto sulla moneta Greca?
Scopri tutte le informazioni e la quotazione del Dracma, Tetradracma e tutta la Monetazione greca!

La tetradracma: storia e valore

Molto bella da vedere è la Tetradracma, moneta ateniese risalente al 393 – 300 a.C., che reca sul dritto, ancora una volta, il capo di Atena, elmato, rivolto verso destra, e sul rovescio una civetta e un ramo d’olivo. Interessante notare che quest’ultima incisione è quasi identica a quella presente sul rovescio dell’attuale moneta greca da 1 Euro. Il valore di questo particolare tipo di moneta, se conservata in buone condizioni, si aggira attualmente attorno ai 300 – 400 Euro.

Monete antiche greche

Non hai trovato le informazioni che cercavi?
Scopri il valore delle altre monete nelle pagine qui sotto:

 

Se hai bisogno di maggiori informazioni sulle tue monete compila il form di contatto che trovi qui

Monete Antiche Romane, Italiane e Greche
Scopri il valore delle monete antiche romane e non solo! Qui puoi trovare il valore delle monete antiche italiane e greche
Monete Antiche
Scritto da: Monete Rare
Data Pubblicazione: 01/06/2016
5 / 5 stelle
 
Loading