Moneta cinese antica, valuta moderna e Convertitore: Cambio Euro Yuan

Se sei arrivato fin qui significa che sei interessato alle monete cinesi. Nelle prossime righe troverai la risposta a tutti i tuoi dubbi sul reale valore della valuta della cina antica e di oggi.

yuan cinese

La Cina è un paese tanto lontano quanto affascinante, ricco di storia, tradizioni e costumi totalmente differenti dai nostri.

Pensando alla Cina vengono in mente una miriade di cose: le dinastie, le ceramiche, i portafortuna, la lingua così tanto particolare e i suoi caratteri che sembrano disegni, il cibo, e perché no.. anche i biscotti della fortuna che ogni ristorante cinese offre ai suoi clienti. Ovviamente non finisce qui, la Cina è un mondo pieno di elementi che catturano l’attenzione di molti e tra questi ciò che incuriosisce sono anche le sue monete.

C’è chi confronta la moneta cinese con l’euro prima di un suo viaggio, chi è solo curioso di sapere come sono i soldi cinesi e chi studia le monete cinesi antiche.

Andiamo a vedere tutto nel dettaglio.

 

Yuan cinese: le monete della cina

Cominciamo dalle basi. La valuta cinese attuale, introdotta per la prima volta nel 1949, si chiama Renminbi (RMB) 人民币, tradotto dal cinese “valuta del popolo”, la sua unità monetaria è lo Yuan 元, che invece significa moneta rotonda; spesso il termine yuan sostituisce Renminbi. Lo yuan è diviso in jiao 角 e fen 分, rispettivamente 1/10 e 1/100 di yuan. Il più piccolo taglio dello yuan cinese è la moneta da 1 fen mentre il taglio più grande è la banconota da 100 yuan; le banconote le approfondiremo successivamente.

L’abbreviazione ufficiale della valuta è CNY, quella più usata è RMB, mentre il simbolo della moneta cinese è ¥.

Ci sono diverse tipologie di monete cinesi: 1 yuan, 5 jiao, 1 jiao, 5 fen, 2 fen, 1fen.

Le monete da 2 e 5 centesimi di yuan sono le più rare.

Banconote cinesi oggi: Yuan

La caratteristica che accomuna la banconote della Cina più recenti è l’immagine di Mao Zedong, in tutte compare il suo ritratto su un lato.

Come per le monete, esistono diverse tipologie di banconote. Il taglio più grande è la banconota cinese da 100 yuan, poi c’è quella da 50 yuan, 20 yuan, 10 yuan, 5 yuan, 1 yuan, 5 jiao e 10 jiao.

banconota cinese

Cambio Euro – Yuan: convertitore RMB – EURO

Se stai per andare in Cina, questa è la sezione che ti interessa maggiormente. È importante conoscere il cambio euro- rmb prima di partire in modo da entrare nel meccanismo e capire immediatamente il valore di ogni moneta e banconota cinese.

In questo momento 1 euro corrisponde a 7,74 yuan.

Qui sotto è possibile confrontare il valore della valuta rmb con l’euro.

Convertitore di valuta

Un consiglio è cambiare poco in Italia (anche perché c’è un limite di denaro in contanti che si può portare in viaggio) e prelevare il resto una volta arrivati in Cina. Non dimenticare di controllare se la tua carta è abilitata per l’estero!

Hai trovato Monete Cinesi da vendere?
Scopri dove vendere le tue Monete cinesi in tutta sicurezza sul sito di ASTE NUMISMATICHE. L’iscrizione è  gratuita!

Monete cinesi antiche: la storia

Prima dell’uso delle monete vere e proprie, in Cina si comprava usando le conchiglie come mezzo di scambio; le prime forme monetarie introdotte nel XII secolo a.C. erano la riproduzione in bronzo di oggetti di uso comune quale pale, coltelli e, appunto, conchiglie.

Successivamente vennero introdotte delle monete a forma di uomo, un po’ allungate e andando avanti nel tempo delle monete d’oro a forma quadrata.

Con lo sviluppo delle monete circolari standardizzate, grazie all’unificazione  poltica della Cina sotto l’imperatore Qin Shi Huang, nel 221 a.C. vennero introdotte delle monete circolari con un buco quadrato al loro interno. Da questo momento la moneta in Cina mantenne la stessa fisionomia per circa 2000 anni, fino al 1912, quando verrà coniata la moneta d’argento che farà sparire questa antica moneta cinese.

Queste monete antiche cinesi sono conosciute in occidente come Cash e venivano indicate con i termini fāng kǒng qián (moneta con foro quadrato), tóng qián (moneta di rame) o tóng bì (valuta di rame) a seconda della tipologia.

Il loro valore può aggirarsi anche intorno alle 70 euro ciascuna anche se in cattive condizioni ma è necessario riuscire a distinguere la moneta e capirne bene le caratteristiche.

Vecchie monete cinesi: Cash con foro

I Cash erano per lo più monete circolari con un foro quadrato al loro interno. Il buco rappresentava la terra, mente la forma tonda il cielo. Di solito questa antica moneta cinese presenta un lato liscio o con incisioni a forma di luna, di stelle o altri simboli del cielo e l’altro lato è caratterizzato dal carattere corrispondente al regno dell’imperatore durante il quale è stata prodotta.

Il foro interno era stato creato per rendere più facile la loro produzione per fusione ma non solo, era anche molto comodo per trasportarle: più monete potevano essere tenute assieme con uno spago che veniva legato alla cintura.

Queste antiche monete cinesi legate tra di loro da un nastro di seta rosso diventavano un potente talismano cinese usato per tener lontano dalla propria casa qualsiasi tipo di disgrazia. I cash legati insieme erano 100 e formavano una specie di spada che veniva appesa sopra il letto del padrone di casa affinché allontanasse gli spiriti maligni.

Tael: antica moneta o unità di misura cinese

Il tael è un’unità di misura cinese relativa al peso  e anche un sistema di valuta in argento. Ogni dinastia cinese stabiliva per il tael un peso diverso dall’altra ma si aggirava sempre intorno ai 30 e i 50 grammi.

Per la prima volta fu l’imperatore Wudi della dinastia Han ad usare l’argento come valuta. Mentre le piccole transazioni avvenivano con le monete di rame, per le grandi transazioni commerciali si usava l’ argento.

Il tasso di scambio tra monete di rame e tael d’argento variava anche questo a seconda del periodo, della diversa capacità di importazione dell’argento e della sua reperibilità sul mercato.

tael

Banconote cinesi antiche

Le prime banconote nascono in Cina intorno all’ 800 d.C. per far fronte alle carenze di rame, materiale con cui si produceva la moneta antica cinese ed erano considerate delle ricevute di versamento per le monete. Questo uso durò solo pochi anni e un secolo più tardi invece verranno emessi dei biglietti di cambio, non dallo Stato ma da famiglie ricche, che i mercanti potevano usare al posto delle monete, decisamente più pesanti e scomode da trasportare. In occidente queste prime vere e proprie banconote vengono conosciute con il nome di cash volanti.

banconota antica

Moneta di Taiwan

Per chi non lo sapesse Taiwan non fa parte della Repubblica popolare cinese ma è uno Stato de facto e non usa la stessa moneta di Pechino ma ha una sua valuta che si chiama “Nuovo dollaro di Taiwan” (NTD)

Il codice che bisogna prendere in considerazione per un eventuale cambio è TWD.

La banconota si trova da 1000, 500 e 100 NTD, mentre  la moneta Taiwanese è da 50, 10, 5 e 1 NTD.

Non hai trovato le informazioni che cercavi?
Scopri il valore delle altre monete nelle pagine sotto:

Possiedi delle Monete di Valore e vuoi venderle? Iscriviti gratuitamente a Catawiki il più grande sito di compravendita di monete.

Monete Cinesi Antiche e Convertitore Euro Yuan
Qui trovi la risposta ai tuoi dubbi sul valore della valuta della cina antica e di oggi e convertitore Yuan Euro.
Monete Cinesi Antiche
Scritto da: Alessandra Tasca
Data Pubblicazione: 06/06/2017

Loading